Advertisements
Saltar al contenido
IA

Donna trans si è sentita discriminata ai controlli di sicurezza. Dibattito assicurato

abril 15, 2021
rose montoya 4 - Donna trans si è sentita discriminata ai controlli di sicurezza. Dibattito assicurato


#Donna #trans #sentita #discriminata #controlli #sicurezza #Dibattito #assicurato

“Ci sono due tipi di scanner, per uomini e per donne. E all’apparenza, ovviamente mi vedono donna ed è fighissimo (…) ma appena passo attraverso lo scanner, si nota una certa ‘anomalia’ fra le gambe che fa scattare l’allarme”, ha raccontato Rose Montoya.

Nell’ultimo periodo sono stati sempre più evidenti i passi verso l’accettazione della comunità LGBT. Tuttavia, vi sono alcuni servizi che non si sono ancora adattati al cambiamento e che continuano a manifestare atti discriminatori.

Recentemente, Rose Montoya, un’influencer, make-up artist, modella e attrice trans di origini sudamericane, ha condiviso una brutta esperienza che ha vissuto sulla propria pelle a causa delle guardie di sicurezza dell’aeroporto dell’Arizona, durante un suo viaggio per riconciliarsi con il fidanzato, a detta del media BuzzFeed.

La giovane donna ha pubblicato su Instagram un video attraverso il quale ha spiegato la sua disavventura. Le sue parole sono state queste: “Ero sicura di me stessa in quanto avevo il privilegio di possedere tutti i documenti aggiornati”.

Il procedimento del body scanner è ovviamente obbligatorio prima della fase di imbarco. “Ci sono due tipi di scanner, per uomini e per donne. E all’apparenza, ovviamente mi vedono donna ed è fighissimo (…) ma appena passo attraverso lo scanner, si nota una certa ‘anomalia’ fra le gambe che fa scattare l’allarme” , ha raccontato.

Ed è stato in quel preciso istante che è intervenuta la sicurezza, chiedendole se avesse ‘qualcosa’ nei pantaloni. Lei ha risposto di no e l’addetto alla sicurezza ha esclamato: ‘Forse c’è qualcosa di metallo nei tuoi shorts! Perciò dovremmo ripetere il procedimento”.

Rose Montoya era letteralmente terrorizzata. A quel punto ha confessato di essere transessuale e la guardia di sicurezza ha trovato un’altra soluzione, domandandole: “Allora preferisci essere scansionata da un uomo?” 

Leer:  ¡CONTUNDENTE! El mensaje de Angelina Jolie al mundo sobre la violencia contra las mujeres (Video)

La risposta della modella è stata categorica: “Ho detto di no”. Ma non ha avuto altra scelta e alla fine ha ceduto. Il suo seno, però, ha fatto scattare lo scanner, ovviamente. Ed in seguito, ha raccontato: “Ho respirato profondamente, ho preso le mie cose e mi sono comprata un caffè con il latte e un panino. Mi sono sentita disforica”.

Rose ha spiegato di sentirsi in realtà privilegiata visto che ha tutti i suoi documenti con il nuovo nome e foto aggiornate, mentre inizialmente, aveva vissuto, per sua sfortuna, esperienze di gran lunga più negative. “La gente mi faceva domande poco discrete sul mio corpo; una volta mi hanno toccata in modo inappropriato e addirittura mi hanno aggredita sessualmente”, ha confessato.

Da allora, l’influencer ha cominciato a pubblicare tutta una serie di video su TikTok, con l’auspicio di sensibilizzare la gente sull’argomento e dare a conoscere il fenomeno della discriminazione verso i transgender, riportando vari episodi. “Alcuni settori dovrebbero adattarsi a noi. Noi transessuali siamo persone reali. I trans sono sempre esistiti. Non sono una cittadina di seconda classe. Merito gli stessi diritti e lo stesso rispetto di chi è cisgender”, ha concluso la donna.



Fuente

Advertisements