Advertisements
Saltar al contenido

Il Regno Unito non vuole più permettere che si faccia del male a polpi e aragoste. Sentono qualcosa, anche loro

diciembre 6, 2021
44 langosta cangrejo pulpos reinounido respeto sienten sistemanervioso londres dolor respeto - Il Regno Unito non vuole più permettere che si faccia del male a polpi e aragoste. Sentono qualcosa, anche loro


#Regno #Unito #vuole #più #permettere #che #faccia #del #male #polpi #aragoste #Sentono #qualcosa #anche #loro

Il governo britannico ha dichiarato che possono provare dolore, e dunque, devono essere protetti da questa sofferenza. Cucinarli vivi per ottenere “più sapore” non sarà più un’opzione.

Siamo spesso portati a credere che alcuni animali provino meno dolore rispetto ad altri, soltanto perché non ascoltiamo le loro grida. Ma probabilmente ci sbagliamo. E ciò accade ad esempio con alcuni animali come le aragoste.

Siamo convinti, infatti, che cucinando vivi animali marini come aragoste, per “conservare al meglio il loro sapore”, questi non sentano nulla

langosta cangrejo pulpos reinounido respeto sienten sistemanervioso londres dolor respeto0002 - Il Regno Unito non vuole più permettere che si faccia del male a polpi e aragoste. Sentono qualcosa, anche loro
Getty Images

Con l’obiettivo di mettere fine a tale credenza, il governo britannico ha appena riconosciuto i crostacei e i cefalopodi come esseri capaci di percepire il dolore. Per arrivare a ciò, chiaramente, sono stati analizzati più di 300 studi su polpi, aragoste e granchi. E in conclusione è possibile affermare che questi animali possiedono un sistema nervoso piuttosto complesso.

Così, sono entrati a far parte della Legge del Benessere Animale del Regno Unito, e quindi, protetti per evitare al massimo la loro sofferenza.

langosta cangrejo pulpos reinounido respeto sienten sistemanervioso londres dolor respeto0004 - Il Regno Unito non vuole più permettere che si faccia del male a polpi e aragoste. Sentono qualcosa, anche loro
Getty Images

“La scienza adesso non ha alcun dubbio sul fatto che decapodi e cefalopodi possano provare dolore, e perciò, è assolutamente necessario che siano protetti dalle leggi. La Legge del Benessere Animale ha riconosciuto le aragoste, i polpi, i granchi e altri crostacei e cefalopodi, come animali in grado di percepire il dolore. (…).Tale provvedimento si attiene ai dati della London School of Economics and Political Science”.

–Lord Zac Goldsmith, Ministro del Benessere Animale, attraverso un comunicato–

Il passo successivo sarà quello di stabilire un comitato di esperti con il fine di valutare le decisioni governamentali per quanto riguarda i pescatori e tutte le figure associate a questi animali. L’importante è sensibilizzare la gente sull’argomento e insegnare a trattare polpi, aragoste e granchi con rispetto, visto che già in passato alcuni veterinari avevano chiesto di non cucinare le aragoste vive.

langosta cangrejo pulpos reinounido respeto sienten sistemanervioso londres dolor respeto0001 - Il Regno Unito non vuole più permettere che si faccia del male a polpi e aragoste. Sentono qualcosa, anche loro
Getty Images

È chiaro che è impossibile obbligare la gente a non mangiare tali animali, ma almeno dovrebbero essere cucinati attraverso una modalità “più umana”. Condividiamo con loro un sistema nervoso complesso, quindi possiamo immaginare ciò che possono sentire nel momento in cui vengono messi in acqua bollente e tagliati senza alcuna pietà.

Speriamo che tale legge, basata su studi scientifici, serva da base affinché anche altri Paesi proteggano questi animali che meritano tutto il rispetto del mondo, proprio come qualsiasi altro essere vivente marino o terrestre.



Fuente

Leer:  Sedena aplica Plan DN-III-E en Oaxaca y CDMX tras sismo
Advertisements